La cottura a bassa temperatura

I metodi per cucinare le pietanze in modo sano, sono tanti ma merita particolare attenzione, la cottura a bassa temperatura.

Cos’è, e come fare la cotturA a bassa temperatura

Dall’inizio dei tempi l’uomo ha sempre preferito cucinare la propria cacciagione, perché più digeribile, perché ha un sapore migliore. La cottura a temperatura è stata una pietra miliare per l’evoluzione della specie.

Nel tempo i tipi di cottura e i metodi sono stati tanti e vari.Ma una in particolare resta sempre  quella ottimale e una delle più efficaci per acquisire tutte le caratteristiche di un prodotto senza modificarne le caratteristiche organolettiche.

La cottura a bassa temperatura è un tipo di cottura che permette di cucinare le pietanze a una temperatura inferiore a sessantacinque gradi la cottura a bassa temperatura.

la cottura raggiunge il suo miglior utilizzo con l’immersione ad acqua calda di prodotti sottoposti al sottovuoto.

Se voglio cucinare della carne di una particolare qualità e pretendere di assaporare il gusto a pieno del prodotto la cottura a bassa temperatura a immersione di un prodotto per il sottovuoto è la situazione ottimale per questo tipo di procedimento.

Lo strumento da utilizzare per questo tipo di procedura e la macchina chiamata a Rooler o slow cooker questo tipo di Tool, consente di mantenere una temperatura costante dell’acqua in cui il prodotto da cuocere è stato in precedenza messo sottovuoto.

Perché cucinare in questo modo? Perché con la cottura a bassa temperatura gli alimenti trattengono i succhi al proprio interno, tuttavia  con un macchinario adatto non si ottiene quell’effetto bollito proprio pe la particolare preparazione sottovuoto non permette il contatto diretto con l’acqua.

Vero è che i ristoranti hanno particolare attrezzature con cui eseguire questa richiestissima tecnica dal risultato sicuro, con cui stupire i tuoi ospiti.

L’utilizzo casalingo di questa tecnica di cottura a bassa temperatura professionale è possibile con pentole comela LAICA SVC 200. La quale consente con la capacità massima di 6/8 litri di inserire anche elementi di modeste proporzioni.

Il procedimento è molto semplice: si sceglie il tipo di alimento da cucinare e sottoposto tramite una macchina adatta al sottovuoto si consiglia questo tipo di macchina una volta proceduto al sottovuoto l alimento condito o meno da cucinare.

Si accende la pentola si porta a temperatura riguardante il tipo di cottura da svolgere. per  le ricette ottimali di cotture, si rimanda a questo collegamento concernente il manuale per una cottura lenta.

Una volta che il prodotto ha raggiunto la sua soglia di cottura prima preimpostata, il prodotto è utilizzabile per essere servito. Se invece poi si vuole posticipare l’evento è possibile anche congelarlo il prodotto, mantengono le proprietà organolettiche intatte.

In seguito, è sufficientemente scongelare il prodotto e scaldarlo ancora nella pentola Slow Cooker di cui sopra. . se vi appassionerete a questa tecnica di cottura, potrete decidere di acquistarne una, con una spesa inferiore a di circa 200€;

le combinazioni e gli utilizzi sono davvero tanti, esempi:
– Se voglio fare una pietanza di carne (spezzatino,pollo … ) posso mettere contemporaneamente le verdure di contorno.
– Questa Pentola slow cooker riesce a fare la carne a sfilaccetti, tipo pulled pork anzi il tipo di cottura che adotta ed il tempo rende qualsiasi tipo di carne in questo modo

– ottime le costine di maiale con questa pentola e l’ultimo passaggio in forno con grill

– Per il pesce c’è bisogno di un abbattitore per poter cucinare a bassa temperatura.

Nel prossimo articolo le ricette più interessanti e facili.

per la cottura si consiglia : – Laica svc 200;

per il sottovuoto si consiglia : – Laica VT3120

 

0 comments on “La cottura a bassa temperaturaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *